mercoledì 10 settembre 2014

Settembre: 3 cose da fare e 3 errori da evitare

Se è vero che le vacanze sono finite e ci lasciano un triste velo di malinconia, è anche vero che Settembre è un mese d'oro: abbiamo fatto il pieno di sole, ci siamo rilassati e abbiamo recuperato le energie ed è l'ora di pensare a nuovi inizi e nuovi progetti, per il lavoro, per la famiglia, ma soprattutto per il nostro benessere!


e allora, ecco le 3 cose da fare:

RICOMINCIA DA ADESSO!!
Settembre è il momento più adatto per dare un colpo di spugna e "ridisegnare" te stessa:metti via tutte ciò che non ha funzionato, diete, programmi, propositi fuori portata!
Ora puoi ricominciare da capo, e diventare davvero come ti vorresti!
Inizia dall'attività fisica, programma del tempo per fare ciò che più ti piace e ti stimola in base a quello che vuoi ottenere: se ti senti in buona forma continua il tuo programma di mantenimento, se invece devi iniziare da zero comincia camminando e piano piano avvicinati alla corsa.
Durante le vacanze hai ceduto a qualche lusinga culinaria di troppo? è il momento di rimettersi in forma e di concedersi qualche trattamento corpo mirato di modellamento e tono.



VEDITI GIA' IN FORMA E SFRUTTA IL POTERE DI QUESTA IMMAGINE
La gioia del risultato sarà superiore alle tentazioni: chiudi gli occhi e visualizza il tuo corpo come lo vorresti, immaginati mentre cammini, chiacchieri e fai la tua vita con il corpo che desideri. Goditi la gioia di questa condizione, ed evoca questa immagine ogni volta che pensi di non farcela o che stai per cedere. La breve soddisfazione che potrà darti un cioccolatino sarà ben poca cosa di fronte a quella del risultato che hai ben chiaro in mente.

FAI UNA COSA DOLCE AL GIORNO
Ogni giorno trova il modo di soddisfare la tua voglia di dolcezza facendo un'esperienza "dolce". Basta un pò di fantasia: la solita colazione, ma a letto; acquisto dei bei fiori; un giro per vetrine mentre torni a casa; un massaggio con la tua crema preferita prima di andare a letto; un buon libro; un caffè in quel bar all'aperto guardando passare la folla. Questi momenti diventeranno il tuo strappo alla regola, cosi' terrai a bada il desiderio di cioccolato e pasticcini :)


e i 3 errori da evitare:

MEDITARE RIPICCHE E INUTILI RIVALSE
Capita a tutte di subire un torto: una critica feroce, uno sgambetto sul lavoro o nei rapporti personali. Rimuginarci su, studiando il modo di vendicarsi, è un atteggiamento che porta a covare rancore e frustrazione. Meglio cercare di risolvere subito o, comunque, non pensarci troppo. Se capiterà l'occasione, rimetterai le cose a posto. Ma nel frattempo, non alimentare l'insoddisfazione, che può portare ad atteggiamenti negativi anche verso se stesse (fame nervosa).

COLLEZIONARE TROPPI SOUVENIR
Si torna dalle vacanze con tanti ricordi e, spesso, altrettanti souvenir. Se sei tra coloro che non riescono a buttare via neppure il biglietto aereo perché testimone di una settimana fantastica, sappi che cosi' sarà più difficile iniziare un cambiamento vero. La tendenza a vivere nel passato, infatti, è uno degli ostacoli più grandi che sarai chiamata a superare. Liberati dalle zavorre che rappresentano chi eri: solo cosi' potrai vivere un presente che ti soddisfi davvero.


NO ALLA FRETTA
Datti il giusto tempo per mettere a punto il tuo programma di benessere: una buona alimentazione, un pò di esercizio fisico calibrando tutto il base alle tue reali possibilità.
Inutile cercare di ottenere tutto e subito, il rischio è quello di strafare e ritrovarsi stanchi e ricadere per questo nelle vecchie abitudini.
Rallenta e goditi anche i piccoli momenti. Adotta un nuovo stile di vita, giorno per giorno, per ritrovare il tuo benessere fisico e mentale.

2 commenti:

pinkg ha detto...

Ciao Valentina! Quest post mi è piaciuto talmente che ne ho stampato una copia in cartaceo...voglio tenerlo a portata di mano. Contiene le parole che mi servivano. Grazie per i consigli <3
Un abbraccio

Valentina Giustozzi ha detto...

Felicissima che ti sia stato di ispirazione, a volte troviamo tra le righe proprio quello che ci serviva sentire. :)